E’ primavera! Depuriamo l’organismo

Radicali liberi neutralizzati con preparati a base di estratti erbali.


di Cristina Settanni

 

 “San Valentino Primavera sta vicino” recita un detto popolare. Ed è infatti proprio nel mese di Febbraio che si celebra la fine dell’Inverno, basta osservare le piante per rendersi conto che il processo di rinnovamento della natura è già in fermento. Ad ogni Primavera inizia un nuovo ciclo di vita e il cambiamento si manifesta con la variazione di numerosi fattori microambientali: dalla variazione dell’umidità e della temperatura dell’aria alla variazione delle onde elettromagnetiche, della radioattività, fattori che hanno precise influenze sul nostro corpo e che incidono sia sulla sfera psicologica che biologica. Tutto  il nostro organismo risponde inconsapevolmente a tali variazioni: pelle, gola, occhi, naso, sistema nervoso possono essere considerati sensibilissimi strumenti rilevatori. I fattori climatici in particolare hanno un’incidenza generale sul nostro stato di salute, la temperatura del corpo si adatta a quella esterna grazie al sistema di termoregolazione dell’organismo che risiede nell’ipotalamo, dove vengono controllate anche altre funzioni vegetative essenziali come fame, sete, sessualità, aggressività. Se si arriva a questa fase di passaggio con una condizione fisica non ottimale, il corpo può avere difficoltà nell’adattarsi a queste variazioni, con conseguente stress e disturbi che vanno dalle allergie alla spossatezza fisica e mentale. Occorre dunque prepararsi alla primavera aiutando il nostro “orologio biologico” interno a sincronizzarsi con i cambiamenti dell’ambiente esterno soprattutto disintossicando il nostro organismo.  Le cure depurative effettuate sin d’ora sono le più efficaci in quanto si inseriscono nel naturale “risveglio” di tutti i processi organici, innescando una profonda sinergia di funzioni. Lo scopo è quello di attivare un meccanismo di drenaggio che possa favorire l’attività degli organi emuntori, favorendo l’eliminazione delle tossine che si depositano ovunque intossicando l’organismo. In particolare il Fegato è l’organo direttamente più interessato in questa stagione. Non a caso la Medicina Tradizionale Cinese fa coincidere Febbraio con l’inizio della Primavera ed associa all’elemento Legno-Albero l’organo Fegato-Cistifellea. L’albero è un simbolo di crescita e di espansione e l’energia Fegato rispecchia proprio questo tipo di energia. Al suo cattivo funzionamento sono legate molte disfunzioni, dalle difficoltà digestive a nomerose problematiche della cute, ai problemi di vista. Aiutiamolo con menù che includano cereali come il riso basmati, il riso integrale, il kamut, il farro o il miglio, ottimo per la salute della  pelle e dei capelli. Consumiamo poi ogni giorno una porzione di verdura a foglie verdi, ricca di clorofilla, una delle “sostanze madri” della natura che permettono la vita sul pianeta e utilizziamo un gusto leggermente acido, utilizzando spesso il limone come condimento o alimenti fermentati naturalmente come i crauti. 

Come integrazione per tutto il mese di febbraio potrebbe essere utile purificare il fegato ed aiutarlo nella sua azione neutralizzante gli agenti tossici e i radicali liberi assumendo un preparato a base di estratti erbali come il Cardo Mariano, il Tarassaco, la Curcuma, la Schisandra.