TERNA: PIANO STRATEGICO 2018-2022: SVILUPPO, DIGITALIZZAZIONE E RESILIENZA I PRINCIPALI DRIVER DEGLI INVESTIMENTI

Roma, 22 marzo 2018 - Il Consiglio di Amministrazione di Terna S.p.A., sotto la presidenza di Catia Bastioli, con la riunione del 21 marzo conclusasi in data odierna, ha approvato il Piano Strategico 2018-2022 e i risultati consolidati del 2017, presentati dall’Amministratore Delegato e Direttore Generale Luigi Ferraris.

 

‘’Il 2017 è stato un anno molto positivo per il Gruppo, con risultati in crescita in tutti i principali indicatori economici e finanziari - dichiara l’Amministratore Delegato e Direttore Generale  Luigi Ferraris - Ciò ha reso possibile riconoscere agli azionisti un dividendo 2017 in crescita. Questi numeri, unitamente alla significativa accelerazione impressa agli investimenti, cresciuti del 21% rispetto al 2016, sono alla base del Piano strategico 2018-2022 che accompagnerà il Paese verso una piena trasformazione energetica. L’obiettivo è quello di una completa integrazione delle rinnovabili e di digitalizzazione dell’infrastruttura per una maggiore sicurezza e resilienza, a beneficio di tutto il sistema. Gli obiettivi ambiziosi, che ci siamo dati per il futuro - conclude Ferraris - e che intendiamo rispettare, ci consentono per altro di garantire a tutti i nostri azionisti una generosa politica dei dividendi, in crescita rispetto al piano precedente a garanzia di un sicuro e prevedibile ritorno sull’investimento’’.

 

Le indicazioni delle Nazioni Unite (COP21), le linee guida UE (Clean Energy Package) e gli indirizzi della Strategia Energetica Nazionale (SEN) convergono verso un sistema che nei prossimi anni dovrà necessariamente essere sostenibile, de-carbonizzato e caratterizzato sempre più dalla diffusione e dalla disponibilità di energia da fonti rinnovabili. I target fissati dalla SEN prevedono il raggiungimento di una quota del 28% di fonti rinnovabili sui consumi complessivi al 2030 (valore che arriva fino al 55% nell’elettricità), il phase-out completo del carbone entro il 2025, maggiori interconnessioni con l’estero e un potenziale di accumuli di 5 GW. In questo contesto le reti elettriche assumono un ruolo centrale e ancor più strategico rispetto al passato. Gli operatori delle reti di trasmissione come Terna, infatti, avranno un ruolo centrale in questo contesto di grande cambiamento energetico a livello globale: lo confermano i 6.700 miliardi di dollari di investimenti previsti dall’International Energy Agency per il settore elettrico al 2025, legati prevalentemente alla generazione da fonte rinnovabile e alle infrastrutture di rete: in pratica, ad ogni euro investito nello sviluppo delle rinnovabili corrisponderà un euro investito nelle reti elettriche.

 

Tali investimenti consentiranno di realizzare un sistema elettrico sempre più interconnesso e tecnologicamente evoluto per ottimizzare la gestione dei flussi, oltre che sostenibile dal punto di vista della realizzazione delle opere e del rapporto con i territori da esse interessati.

 

(...)

Scopri il 'Piano Strategico 2018-2022' e tutte le informazioni complete scaricando il documento integrale qui sotto:

 

Download
PIANO STRATEGICO 2018-2022: SVILUPPO, DIGITALIZZAZIONE E RESILIENZA I PRINCIPALI DRIVER DEGLI INVESTIMENTI
CS_StrategicPlan&FY_ITA.PDF
Documento Adobe Acrobat 565.1 KB