RCO EUROPE E' STATA SCELTA DA MONDADORI PER FESTEGGIARE IL 500esimo ANNIVERSARIO DI LEONARDO DA VINCI

La pluripremiata docu-fiction ‘Leonardo Da Vinci, The Dreamer’  della Ryan Carrassi Omnimedia, presentata in collaborazione con >Ricomunicare>>,  è uno dei prodotti di punta che saranno allegati alle testate più vendute in edicola della MONDADORI EDITORE.

 

A cura di Marco Soldà

 

Le iniziative per festeggiare il 500esimo anniversario di Leonardo Da Vinci sono moltissime nel nostro paese e all’'estero. Anche Mondadori Editore ha deciso di festeggiare l’evento, con una selezione di prodotti d’eccellenza che saranno allegati alle sue testate principali.

Dopo uno scouting serrato presso i principali player del mercato, Mondadori ha scelto le tre case di produzione giudicate con i migliori prodotti.

 

Oltre a Universal con Il Codice Da Vinci e i successivi ‘Angeli e Demoni’ e ‘Inferno’ con Tom Hanks, e a Nexo Digital con ‘Leonardo, dalla National Gallery di Londra’, Mondadori festeggerà l'anniversario con RCO Europe e la sua “Leonardo The Dreamer”, una docu-fiction internazionale, rigorosamente in prima visione assoluta, girata per ricostruire la storia di Da Vinci, dall’adolescenza all’età anziana. RCO Europe, l’azienda fondata da Nicola Ryan Carrassi, che è anche co-produttore, si conferma ancora una volta -dopo la produzione e distribuzione di eventi come il concerto di Ennio Morricone ‘Note di Pace’ tenuto in piazza San Marco a Venezia e ‘Life in a day’ di Ridley Scott-  un player internazionale che può competere con le Major cinematografiche e televisive di tutto il mondo. 

 

Fondamentale è stato il lavoro di squadra e la costruzione dell'evento portati avanti da Cinzia Veronese, CEO di RCO Europe e la responsabile degli allegati Mondadori, la dottoressa Luisa Brivio che, insieme ai suoi collaboratori, ha valutato scrupolosamente numerosi prodotti fino a scegliere la triade che comprende ‘Leonardo The Dreamer’. 

 

Il resto lo ha fatto la Joint Venture tra RCO Europe, la >RiComunicare>> - azienda omnimediale fondata dall'imprenditrice romana Katrin Bove, editore anche di Ore12 Group- e il RyanCreation Fluid Creative Cove, la struttura mondiale di creativi presente in 400 paesi e 6 continenti. Una curiosità: mentre si girava in Europa dell'est, tutta la preparazione dell'evento si è svolta in Italia, sotto il sole della stupenda Portovenere, perla della riviera Ligure, famosa nel mondo, e patrimonio dell'Unesco. E' nel comune amministrato dal Sindaco Matteo Cozzani, infatti, che per tutto il 2019 i membri del RyanCreation Fluid Creative Cove si incontreranno fisicamente, o in remoto, per portare avanti i numerosi progetti internazionali in lavorazione per clienti come Netflix, Sky, Mediaset, Comcast e Fox.



LA PRODUZIONE

La docu-fiction ‘Leonardo The Dreamer’ si distingue per la qualità con la quale è stata girata, per l'attenzione che è stata utilizzata dagli sceneggiatori, dai dialoghisti e dal regista Mikhail Khersonsky.

Il progetto, prodotto da Sergey Sozanovsky, Nicola Ryan Carrassi e Igor Storchak ha vinto numerosi premi a dimostrazione della grande qualità e impegno produttivo: si è aggiudicato infatti, l’Intermedia Globe Gold al WorldMediaFestival di Amburgo, il Platinum Remi al WorldFest nell’ Houston, e il Silver Screen al US International Film & Video Festival.

Il cast è formato da attori europei di lungo corso, con esperienze che vanno dal cinema, alla tv e soprattutto al teatro.

Leonardo Da Vinci, Ludovico Sforza e Lorenzo Rossi sono interpretati da tre attori ciascuno, essendo la storia divisa tra gioventù, maturità e età anziana di tutti i personaggi coinvolti nella narrazione scenica.

La localizzazione in lingua italiana è stata estremamente curata. Ogni personaggio principale ha tre voci e altrettanti interpreti. Per questo le maestranze sono state selezionate dopo decine di provini, così che ogni personaggio storico fosse valorizzato al meglio.

 

GLI EFFETTI SPECIALI E I COSTUMI

Un team composto da oltre cinquanta esperti in CGI e digital effects ha ricostruito l’Italia di Leonardo Da Vinci con grande maestria, trasmettendo alla docu-fiction veridicità, ma anche un’aurea visiva a cavallo tra mito e realtà; creando un’alchimia che stupisce, imprimendo grande pathos e genuino stupore alla narrazione. Dai progetti di Leonardo, alle sue sculture e invenzioni, tutto ha preso vita tra set e post produzione, regalandoci un adattamento superlativo per un prodotto non destinato al cinema. Il dipartimento costumi ha meticolosamente studiato testi, documenti, dipinti e archivi storici per creare una collezione di costumi d’epoca con mentalità cinematografica, puntando quindi all’eccellenza. Oltre 300 sarte hanno lavorato ai costumi adattandoli all’arco temporale che copre la storia narrata. Molti degli oggetti in scena sono vere opere d’arte del tempo, inquadrate anche per pochi secondi, sotto l’occhio attento dei curatori di musei e collezione private presenti sul set anche per dare la loro consulenza su storia ed uso di ogni oggetto.

LA COLONNA SONORA

Anche la colonna sonora è stata apprezzata dai critici di tutto il mondo per qualità e impegno produttivo.La produzione ha infatti riunito compositori, musicisti ed interpreti da tutta Europa.

RCO Music e PA74 Music, entrambe partner in HTG World Alliance, hanno curato le melodie che ci accompagnato in quest'Italia di fine ‘400, affidandone il coordinamento al maestro Maksim Korniluk. Temi arrangiati con una vocazione cinematografica, e molti strumenti, anche dell’epoca, suonati in  live session. Una vera chicca per gli appassionati di colonne sonore che hanno accompagnato film e serie TV come Il trono di Spade, Il Gladiatore, Il Signore Degli Anelli.

Citiamo tre guest stars italiane che hanno dato il loro prezioso contributo: Alessandro Porcella, musicista conosciuto internazionalmente, non solo per la sua attività di artista e compositore, ma anche di manager e talent scout nel settore musicale; Vincenzo Draghi, che ha compiuto lo scorso anno 50 anni di carriera come compositore e il paroliere, attore e documentarista Germano Di Mattia. L’intera colonna sonora sarà disponibile in più formati, anche in digital streaming e disponibile in vendita su oltre 275 store nel mondo. Sarà poi realizzato un e-book interattivo ed una versione in formato audiolibro. Coinvolto anche il giovane e portentoso Francesco Faggi, rivelazione con la sorella di Italia’s Got Talent, un artista di musical completo, che è anche il più giovane membro, insieme con gli attori che interpretano i protagonisti in età adolescenziale, di questa produzione internazionale, destinata ad arricchire il meraviglioso e immaginifico mondo del nostro genio Leonardo.

 


Da sinistra in alto, in senso orario: Katrin Bove, Nicola Ryan Carrassi, Vincenzo Draghi, Francesco Faggi, Alessandro Porcella e Germano di Mattia