Ricomunicare e Ryancreation Cove

Ricomunicare rinnova la partnership con Ryancreation Cove, la struttura di oltre 400 professionisti della comunicazione, presente in 40 paesi.

Ricomunicare Srl non solo edita il progetto Gruppo Ore12, la 'flotta' informativa che cresce e si sviluppa ogni giorno sui media tradizionali e su quelli di ultima generazione. L'azienda guidata da Katrin Bove è anche specializzata in grandi eventi B2B, ed è strutturata in due macro divisioni: editoria specializzata e agenzia di comunicazione. Con una predilezione per i clienti istituzionali, PMI e associazioni professionali, Ricomunicare Eventi ha archiviato un 2018 estremamente positivo, ed è già impegnata come partner strategico in numerosi eventi che avranno luogo in Italia nel prossimo biennio. Per quanto concerne il supporto che offriamo agli  investitori dell'area Ricomunicare Editore, l'azienda garantisce una soluzione inedita ai massimi livelli: anche per i prossimi cinque anni, la RyanCreation Cove -struttura internazionale composta da 400 creativi provenienti da 40 paesi diversi- sarà messa a disposizione delle aziende che investono in visibilità sulle testate cartacee e on line della flotta Ore12. 'I nostri clienti e partner', spiega Katrin Bove, CEO di Ricomunicare, 'hanno contatti diretti e approcci che mettono al centro l'eccellenza del loro prodotto. Per questo, spesso, non sono attrezzati con pagine tabellari, spot, o altri elementi promozionali canonici. Grazie alla partnership internazionale appena rinnovata, siamo in grado di mettere a disposizione degli investitori soluzioni di fascia alta, straordinarie per tecnologia ed efficacia. Oltre al normale corredo pubblicitario e stampa, siamo infatti in grado di guardare oltre, realizzare app multimediali in realtà aumentata, canali web tv di formazione o intrattenimento in streaming e OTT; siti internet ricchi di funzionalità che si interfacciano con le esigenze dell'azienda e uno sguardo inedito sulla gestione della forza vendita, dei rapporti con i clienti, dell'immagine pubblica''.

''In poche parole'', continua Bove, ''il cliente può contare, senza costi aggiuntivi iniziali, su un'agenzia di comunicazione e sviluppo strategico internazionale, che lo affiancherà e supporterà''. Una strategia improntata sulla lungimiranza, quella della  Ricomunicare, che ha premiato l'azienda con la fiducia di più del 60% del portafoglio clienti, reiterata negli anni. ''Abbiamo investito insieme, e abbiamo continuato a crescere e a supportarci a vicenda, con programmi innovativi, sostenibili, improntati su obiettivi condivisi'', sottolinea Katrin Bove. ''In un mercato ed un'economia così fragili, segnati da mutamenti improvvisi, fare rete è importante. Non incontriamo clienti, ma partner strategici ogni qualvolta iniziamo una collaborazione: che sia una commissione per una pagina pubblicitaria, o l'organizzazione di un evento o, ancora il delivery di una tecnologia in realtà aumentata. Il cliente lo sa, o lo capisce in poco tempo: possiamo allearci, possiamo fare un percorso per un win to win deal".

Ricomunicare a questo proposito fa anche parte di una rete di aziende costituita da oltre 50 compagnie, sparse in più di 40 paesi nel mondo, unite in HTG World Alliance. Ciò significa operare singolarmente senza nessun obbligo reciproco, ma anche sapersi coalizzare per dare ai rispettivi clienti una copertura territoriale, tecnologica e innovativa senza pari. 

>>  RYANCREATION COVE ON LINE

 

 

Katrin Bove, CEO di >RiComunicare>>
Katrin Bove, CEO di >RiComunicare>>

I volti dei primi 12 membri del collettivo, presenti dalla sua nascita
I volti dei primi 12 membri del collettivo, presenti dalla sua nascita
Il logo del collettivo di creAttivi presenti in tutto il mondo
Il logo del collettivo di creAttivi presenti in tutto il mondo
I membri del collettivo sparsi nel mondo sono oltre 400
I membri del collettivo sparsi nel mondo sono oltre 400

ZOOM ON: DA UN NOME E UN'EREDITA' ARTISTICA ALLA RETE MONDIALE

 

"Ryan Carrassi" è stato dal 2003 al 2013, nella sua accezione, uno pseudonimo multi-uso - una "reputazione distintiva" - adottato in modo informale e condiviso da decine di artisti in Italia e nel mondo, attenti alla filosofia e alla qualità, rispettando la tradizione di etica e creAttività generata in oltre 25 anni di attività accumulati dall'artista e creativo Nicola Carrassi, fondatore del Collettivo.

GENESI

Lo pseudonimo, o nome d'arte, "Ryan Carrassi" nasce nel 1999, quando a Los Angeles è adottato per la prima volta dal creativo, produttore, scrittore e imprenditore Nicola Carrassi, per distinguere i propri lavori statunitensi, da quelli realizzati sino ad allora in Italia e in Europa. Carrassi utilizza lo pseudonimo come nome alternativo a Nicola Bartolini Carrassi, sino al 2003. Al termine del 2004 seguono un anno sabbatico ed uno di ricerca, e nel 2006, Nicola cede il nome d'arte "Ryan Carrassi", che già da anni (dal 2003) è divenuto, sia uno pseudonimo condiviso, sia un marchio d'impresa parallelamente e contemporaneamente utilizzato da numerose aziende, in Europa e Stati Uniti.

Nasce poi RCO EUROPE che acquisisce l'uso non esclusivo di "RyanCarrassi" e 'RyancreatioN', e successivamente di 'Nicola Bartolini Carrassi', come marchi.

Nel 2013 i marchi 'Ryancarrassi', 'Ryancreation', 'Nicola Bartolini Carrassi divengono proprietà della HTG che li condivide con RCO. Continueranno ad utilizzarli, così da perpetuare l'eredità creativa e filantropica dell'artista. 

 

ANNI RECENTI

Il 5 Novembre 2015, rinnovando l'entusiasmo, la filosofia e l'esercizio dell'eredità artistica e produttiva, il collettivo assume, contemporaneamente alla sua espansione nel mondo l'identificativo 'Ryan Creation Fluid Creative Cove', che sostituisce l'uso di 'Collettivo Creattivi RyanCarrassi'.