Primo intervento con una tecnica nuovissima nell'UOC di Endoscopia Digestiva del Presidio di Melfi

Fasi dell'intervento di endoscopia operativaFasi dell'intervento di endoscopia operativa

"Importante segnale di rafforzamento del Presidio ospedaliero di Melfi: una nuova tecnica endoscopica, il primo parto in analgesia nei giorni scorsi e la nomina del nuovo Direttore della Struttura Complessa di Ostetricia e Ginecologia: il Dr. Francesco Bernasconi, professionista di chiara fama con esperienza pluridecennale in ambito ostetrico-ginecologico" Eseguito per la prima volta in Basilicata e perfettamente riuscito un intervento endoscopico con una tecnica di recente introduzione nell'Unità operativa di Endoscopia Digestiva del Presidio Ospedaliero di Melfi-AOR San Carlo. Si tratta di una tecnica ibrida, eseguita in pochi centri italiani e recentemente presentata a "IMAGE 2019" di Milano dal Prof. P. Bhandari (UK), che prevede la associazione di 2 tecniche: iniziale dissezione sottomucosa (ESD) con successiva mucosectomia (EMR). Il paziente di 61 anni, che ha aderito alla campagna di screening colonrettale della Regione Basilicata, è stato sottoposto, circa 10 giorni fa, a colonscopia con diagnosi di lesione piatta benigna del retto (LST) di circa 5 cm. Previa esecuzione degli esami ematochimici di routine, il paziente è stato poi avviato all'asportazione della lesione, dalla equipe dell'Endoscopia Digestiva, coordinata dai medici Dr. R. Rosario Festa e dr.ssa Daniela Nigro, con la suddetta procedura ibrida (ESD/EMR) in blanda sedazione. Dopo alcune ore di osservazione il paziente è stato dimesso.

La tecnica, innovativa e di alta specializzazione, utilizzata dall'equipe dell'endoscopia, è un protocollo sviluppato nei Paesi Occidentali come alternativa alla ESD per la asportazione di diverse lesioni benigne del colonretto e dello stomaco con dimensioni notevoli, superiori ai 3 o 4 centimetri, che offre notevoli vantaggi:

-   migliora l'approccio terapeutico delle lesioni, estendendo le indicazioni al trattamento endoscopico, mini-invasivo, anche a lesioni in passato inviate al trattamento chirurgico;

-   riduce la percentuale di perforazione ed emorragia legata alla sola ESD;

-   non necessita di ospedalizzazione,  con la possibilità di rientrare a casa dopo alcune ore dall'intervento.

 

"È un importante segnale di rafforzamento del Presidio ospedaliero di Melfi", ha ribadito il Direttore generale dell'Azienda Ospedaliera Regionale San Carlo di Potenza, dr. Massimo Barresi, congratulandosi con i dottori Festa e Nigro per "una nuovissima tecnica endoscopica che si aggiunge al primo parto in analgesia nei giorni scorsi e alla nomina del nuovo Direttore della Struttura Complessa di Ostetricia e Ginecologia: il Dr. Francesco Bernasconi, professionista di chiara fama con esperienza pluridecennale in ambito ostetrico-ginecologico".

 

--
Portavoce Direttore Generale Azienda Ospedaliera Regionale San Carlo