WEBINAR “L’EMERGENZA IN PERFUSIONE: COSA È CAMBIATO”

Nuovi paradigmi e sfide per il mondo sanitario post Covid-19

 

 

Destinato al mondo della perfusione e della cardiochirurgia, il webinar “L’emergenza in perfusione: cosa è cambiato”, in programma lo scorso 20 giugno, ha rappresentato un momento di confronto e approfondimento sul tema dell’emergenza in ambito sanitario che, con le conseguenze della pandemia Covid-19, ha assunto una dimensione ancora più marcata e continua. 

 

Organizzato da Noema congressi con il contributo non condizionato di EPS spa, società leader nei servizi sanitari integrati e nella perfusione, il format, completamente online, ha visto un’ampia partecipazione di pubblico, con quasi 400 iscritti. Con il patrocinio dell’Ordine TSRM PSTRP e della Società Italiana di Chirurgia Cardiaca (SICCH), l’evento ha consentito l’accesso ai crediti ECM per i tecnici di Fisiopatologia Cardiocircolatoria e Perfusione Cardiovascolare.

 

Protagonista dell’evento il perfusionista, figura che assume un ruolo centrale nella cardiochirurgia e nella chirurgia dei trapianti, occupandosi delle metodiche di circolazione extracorporea. Attraverso l’utilizzo della macchina cuore-polmone, il perfusionista ha un compito importante e delicato: fermare il cuore del paziente ed isolarlo insieme ai polmoni, consentendo all’equipe medica di effettuare interventi “a cuore aperto”. 

 

Declinato in due sessioni scientifiche, il webinar ha affrontato il concetto di emergenza e la sua ricaduta sull’individuo, partendo da una prospettiva più ampia, non solo medica, grazie ad una faculty multidisciplinare. Tra i relatori, Ugolino Livi, Responsabile Scientifico dell’evento e Direttore U.O. Cardiochirurgia dell’Azienda Universitaria Integrata di Udine; Giovanni Troise, Responsabile U.O. Cardiochirurgia Fondazione Poliambulanza di Brescia; Roberto Lorusso, Full Professor Cardiac Surgery and ECLS Maastricht University Medical Center (Paesi Bassi); Antonio Chialastri, Comandante Airbus A320 ed Esperto Fattore Umano (Roma); Francesca Bartoccini, Psicoterapeuta e Pilota di Linea (Roma); Umberto Borrelli, Perfusionista Coordinatore Grande Ospedale di Charleroi Gilly (Belgio); Debora Castellani, Responsabile Servizio CEC e Coordinatrice Corso di Laurea (Siena); Ignazio Condello, Perfusionista Coordinatore GVM (Bari). 

 

Come operatori sanitari abbiamo sempre gestito l’emergenza con un iter organizzativo ben preciso e protocollato. – afferma Giulio Pavan, Scientific Coordinator EPS - Medici e perfusionisti convivono ogni giorno con le situazioni emergenziali, parti integranti del loro lavoro in ospedale. Tuttavia, la pandemia Covid-19 ha modificato i nostri piani, dando vita alla definizione di un nuovo paradigma di emergenza. Ci siamo riorganizzati, abbiamo vissuto nuove sfide, ma soprattutto abbiamo visto come questa ridefinizione non ha modificato solo il nostro approccio organizzativo, ma ha inciso in maniera determinante anche sulla nostra persona. In questo webinar abbiamo voluto scomporre e analizzare il concetto di emergenza, ridefinendolo proprio alla luce dei nuovi canoni imposti dal Covid-19. Lo abbiamo fatto con la consapevolezza del ruolo svolto dai perfusionisti che, anche in questi mesi altamente sfidanti, hanno dimostrato la propria professionalità e attitudine innata alla gestione dell’emergenza”.  

 

 

EPS SPA

Specialista in servizi sanitari integrati, EPS Spa (Gruppo GADA) mette la propria esperienza al servizio di cliniche, centri ospedalieri e universitari su tutto il territorio nazionale, identificandosi quale unico interlocutore per soluzioni personalizzate, innovative e scalabili. Prima società in Italia ad offrire un modello completo di servizi per la perfusione, EPS ha recentemente ampliato la propria offerta, proponendo servizi integrati di assistenza sanitaria in grado di rispondere alle odierne e reali esigenze del settore. Le soluzioni su misura di EPS, rivolte a cliniche, centri ospedalieri pubblici e privati, poli universitari e gruppi d’acquisto, vengono definite a partire dalle competenze multidisciplinari acquisite nel corso degli anni. Un’esperienza consolidata maturata grazie alle attività di supporto e assistenza clinica e sostenuta dalle eccellenze tecniche e professionali, che rappresentano il fulcro di EPS. I servizi EPS vanno dall’outsourcing di staff clinici all’ottimizzazione della gestione operativa per il miglioramento di processi interni e sostenibilità dei centri sanitari. Da anni EPS si dedica allo studio, sviluppo e miglioramento continuo dei servizi per la perfusione: dalla scelta dei migliori dispositivi medicali all’ottimizzazione di procedure e tecniche, passando per la formazione di personale dedicato. Un modello completo e adattabile, volto a coadiuvare il personale medico nelle attività quotidiane, oltre che nell’utilizzo di apparecchiature finalizzate alla diagnostica emodinamica, vascolare, alla cardiologia interventistica e alla cardiochirurgia. http://epshealthcare.it/