HIC ET NUNC ECONOMIA

osse per Matteo Salvini abolirebbe ogni limite all’uso del contante nelle transazioni, oggi fissato a 3mila euro. Ma Luigi Di Maio gli ha ribattuto che l’argomento non è oggetto del contratto di governo. Insomma, di carne al fuoco ce n’è già abbastanza.
In nome di una presunta solidarietà internazionale e in barba alla secca sconfitta elettorale, il governo dimissionario di Paolo Gentiloni ha deciso di espellere dal suolo italiano due diplomatici russi. Una decisione più formale che sostanziale, ma che potrebbe avere conseguenze disastrose per la sicurezza e per l’economia del nostro Paese.

Le irruzioni nella campagna elettorale ancora alle prima battute dell’eurocommissario francese all’Economia, Pierre Moscovici, e del presidente, pure lui francese, Emmanuel Macron rappresentano la conferma della inadeguatezza della classe dirigente, politica e non solo, del vecchio continente.
Una campagna elettorale ininterrotta dai primi del 2016. Destinata a durare, se tutto andasse bene (ma i pro e i contro quasi si equivalgono nelle valutazioni di politici e costituzionalisti), ancora fino a marzo/aprile prossimi.