IN COPERTINA: ECONOMIA

Dal primo gennaio 2019 l’amministratore delegato del Banco Santander, uno dei principali gruppi creditizi europei, sarà l’italiano Andrea Orcel, il re delle fusioni com’è chiamato nella comunità internazionale. Orcel non è che l’ultimo (per ora) di una lunga lista di italiani che sono saliti ai vertici di grandi gruppi mondiali. In esatta controtendenza con le grandi imprese italiane, il cui numero, già in passato sottodimensionato rispetto al nostro Paese, si va continuamente assottigliando.

Padova non è solo la città del Santo: ha anche un cuore tecnologico e verde. Dentro uno spazio di oltre 1.300 metri quadrati, che sembra una navicella spaziale, sta uno dei due data center (l'altro è a Milano) dove sono in rete tutte le Camere di commercio e la loro sterminata massa di numeri sulla vita delle imprese italiane. Il centro padovano ha tanta potenza tecnologica da poter alimentare un paese di 5mila abitanti, ma utilizzata per il 90% attraverso sistemi virtuali a basso impatto...

ECCO COME IL BANCHIERE HA CONVINTO NUMEROSE FAMIGLIE FACOLTOSE A INVESTIRE NEL MADE IN ITALY. CREANDO IL SUCCESSO DI TIP E DI TANTE IMPRESE TRICOLORI

NON E’ FACILE RACCOGLIERE IL TESTIMONE DA UN PADRE VULCANICO COME ENNIO DORIS. MASSIMO C’E’ RIUSCITO. ECCO COME HA FATTO E A QUALI ALTRI AMBIZIOSI TRAGUARDI ORA STA PUNTANDO.

Un grande toro rosso su sfondo scuro di fronte alla scrivania ci accoglie nell’ufficio dell’amministratore delegato di Banca Generali Gian Maria Mossa. “E’ una delle mie opere preferite, dell’artista Christian Balzano, me l’ha regalata mia moglie qualche settimana prima di imbarcarmi nell’inizio della mia esperienza in Banca Generali; è un richiamo esplicito a prendere in mano il proprio destino e a reagire alle avversità” mi spiega il top manager vedendomi incuriosito dai tratti del quadro.

L’hanno soprannominato il Fondo dei fondi. In realtà, secondo quanto risulta a Ore 12 Economia, il suo nome sarà Fondo strategico italiano e, come l’attuale Fsi, promotore e nucleo ne sarebbe la Cassa depositi e prestiti.