INNOVAZIONE IN SANITA'

L’utilizzo della diagnostica per immagini nel trattamento delle patologie muscolo-scheletriche (MSK) sta assumendo un ruolo centrale in considerazione dell’approccio mini-invasivo, rispetto alla modalità chirurgica. Viene monitorata continuamente l’esecuzione della procedura di scelta raggiungendo la struttura bersaglio e nel contempo evitando le strutture “nobili”, come i vasi, i nervi...

In questi ultimi anni l'affermarsi delle tecniche di Chirurgia Bariatrica, ultima fra tutte la Sleeve Gastrectomy, oltre al bendaggio gastrico, il palloncino gastrico, derivazione e/o bypass intestinale, ha comportato un costante aumento di richieste di chirurgia plastica morfologico riabilitativa per i pazienti obesi dimagriti.

“L’innovazione in campo biomedico contribuisce ad aumentare la longevità in buona salute e ha un impatto positivo sull’economia ma, nello stesso tempo, tende ad aumentare la spesa sanitaria”. Vincenzo Rebba, professore ordinario di Scienza delle finanze presso il Dipartimento di Scienze economiche e aziendali dell’Università di Padova, è tra i esperti nazionali in tema di economia e politiche sanitarie.

500 mila decessi dovuti a TEV ogni anno in europa: i nuovi trattamenti che consentono di contrastare questa patologia di grande impatto sociale.

“L’epatocarcinoma (HCC) è la neoplasia maligna primitiva più frequente del fegato, con incidenza in progressivo incremento. Attualmente rappresenta la quinta neoplasia più diffusa al mondo nel sesso maschile e la settima nel sesso femminile”. Ad affermarlo il professor Carlo Spreafico, responsabile Radiologia interventistica oncologica vascolare epatobiliare della Fondazione Irccs dell’Istituto tumori di Milano