IN COPERTINA: ECONOMIA

NON E’ FACILE RACCOGLIERE IL TESTIMONE DA UN PADRE VULCANICO COME ENNIO DORIS. MASSIMO C’E’ RIUSCITO. ECCO COME HA FATTO E A QUALI ALTRI AMBIZIOSI TRAGUARDI ORA STA PUNTANDO.
Un grande toro rosso su sfondo scuro di fronte alla scrivania ci accoglie nell’ufficio dell’amministratore delegato di Banca Generali Gian Maria Mossa. “E’ una delle mie opere preferite, dell’artista Christian Balzano, me l’ha regalata mia moglie qualche settimana prima di imbarcarmi nell’inizio della mia esperienza in Banca Generali; è un richiamo esplicito a prendere in mano il proprio destino e a reagire alle avversità” mi spiega il top manager vedendomi incuriosito dai tratti del quadro.

L’hanno soprannominato il Fondo dei fondi. In realtà, secondo quanto risulta a Ore 12 Economia, il suo nome sarà Fondo strategico italiano e, come l’attuale Fsi, promotore e nucleo ne sarebbe la Cassa depositi e prestiti.